martedì 29 gennaio 2008

Vero è...

... che ci sono giorni così che sgorgano da serate altrettanto così, il cui senso e la cui speranza è solo in una rapida fuga verso l'oblio. C'è chi mi ha detto, ieri sera: "Hai una deriva selvaggia, in questo periodo. Ti lasci amare adorare criticare blandire o corteggiare (a seconda dei casi) senza minimamente metterci un'acca di te". Lode a te, o amico, perché è vero è tutto vero.
Vero è che la gente o m'incazza o mi scivola addosso, è ai bordi della strada, come dire. Non mi interessa, non mi piace, non mi fa simpatia (tranne rarissimi fortunati casi). Non mi interesso nemmeno io, se è per questo. Mi interesso come potrei dire: "Bello" di un decoro sul muro, e dimenticarmene subito dopo. Sono piena di correnti immobili, di rabbia repressa, di fuoco inesploso. E infatti scrivo male, a pezzi, ad ansimi, a colpi secchi sui tasti perché i polpastrelli sono furiosi, e io pure, e tutto intorno.
Non ne cavo niente da questo lunedì. Solo scosse, ciclico ritorno dell'uguale.
Voglio essere placata. O innescata.
V

7 commenti:

Fabioletterario ha detto...

Innescata! Innescata! Vuoi mettere? E' sicuramente più interssante, no?

Roberto ha detto...

Sei reale,Sei Tu con i tuoi difetti e i tuoi pregi,ma una cosa credo di aver capito Sei sincera.
La settimana è iniziata facciamo che scivoli via.
Roberto

My funny Valentine ha detto...

@ Fabio: niente da fare, mi sono spenta come un cerino caduto in una pozzanghera...
;-)

@ Rob: intanto, questo lunedì è già scivolato via.
A domani! :-)

V

Francesco :-) ha detto...

Io credo che essere placati o innescati abbiano lo stesso valore, implicano tutti e due un cambiamento...quindi la domanda giusta dovrebbe essere questa...sono pronta a evolvere?

My funny Valentine ha detto...

@ Francesco: hai ragione. Ma io credo che il cambiamento e l'evoluzione avvengano nonostante tutto - nonostante noi stessi. Volenti o nolenti. Come diceva [se non sbaglio] Seneca: "Ducunt volentem fata, nolentem trahunt", ovvero: Il fato conduce chi vuole (lasciarsi condurre) ma trascina chi non vuole.
Quindi, sì, mille volte sì: sono pronta.
:-)
(E sto barando, lo so. Come so che il Fato non ci cascherà!)
V

marina ha detto...

Lascia stare il Fato, che si impicchi.
Datti una fottuta disciplina e scrivi QUOTIDIANAMENTE: è un ordine.
Spenta e accesa, accesa e spenta: ne possono uscire cose molto interessanti, come i tuoi ultimi post.
ciao marina

My funny Valentine ha detto...

@ Marina: a 'sto giro mi hai fatto sorridere... La disciplina... What is this?! Sono un'indisciplinata patentata. Ma a questo punto sospetto l'avessi già capito!
:-)
V