venerdì 22 febbraio 2008

Farewell

Guardami con quello sguardo buono e calmo che hai - come io non sono, ma tu sì, e questo mi basta. Guardami, e fammi perdere la strada, ma tenendomi per mano che la tua mano è la mia forza anche se a volte la fisso e nemmeno la riconosco. Se l'amore è questa lava lenta che mi placa l'anima bruciandola (che con te scotto, ma non vado a fuoco), allora ti amo ma anche no, e in fondo non mi interessa. Perché ci sono, adesso, ma sono già oltre, e in quell'oltre che sono voglio dirti quanto la calma del tuo sguardo e la forza delle tue mani - e le tue labbra, le parole rare che ogni tanto ti escono belle dalla bocca - mi abbia incollato i pezzi, aderito corpo e anima e fatto godere. Non mento quando dico che ti amo ma che nel domani è già finita, e se questa folle scheggia di presente ti basta o te la fai bastare, allora è tutto tuo quello che mi vedi addosso. E' un regalo che mi porgo, questo quieto esserci per te per noi. Mi capita di guardare i tuoi occhi, e sorriderci dentro in mezzo, che c'è una forma di dolcissima nostalgia in questo guardarti in prospettiva, da un domani che mi troverà via. Ti vedo con la vecchiaia annidiata nel mio sguardo - che non sei Tu - tu sei solo la mia vacanza e il mio giorno di sole. Ma, amore, è inverno. Spesso, quando ti penso, mi chiudi gli occhi in una fantasia senza immagini e gradevole, ché tu sei un buio che non mi fa paura. E se leggerai queste parole, so che lo farai perché sei un folle che crede nei sogni e corre corre fino a sfiancarsi per acciuffarli, ti dico: non credere a questo sogno, che non c'è nulla da sognare, solo una giornata calma di vento e palpebre chiuse. Il domani è terra soltanto mia, e un po' fa male star con te avendoti già perso, ma un po' no. In fondo la verità la custodiscono i miei occhi, che sono occhi che non imparano a riconoscere le tue mani, e le tue mani rimangono una pelle che non sento mia.
Camminami lieve dentro, amore, così quando la strada sarà finita non sentirai stanchezza nei tuoi piedi.
V

22 commenti:

Bleek ha detto...

Direi che è il corollario del mio commento al post precedente in un qualche modo...

Ma forse continuo a sbagliare...

My funny Valentine ha detto...

Non fosse che stiamo parlando di persone diverse...!
;-)
V

Bleek ha detto...

Ops....
ma sei iperattiva...

My funny Valentine ha detto...

Con le parole sicuramente... che lo sai: o si vive o si scrive. Poi, non garantisco a nessuno che quello che scrivo è vero... ;-)
V

Bleek ha detto...

Neppure io mi sento di garantire che quello che commento sia vero...;-)

Roberto ha detto...

Leggo e più vado avanti nella lettura compare a poco a poco la figura di una mia Amica,molte volte parlando con Lei e la frase in cui citi che il domani è terra soltanto mia,si idendifica pienamente con Lei.
Un bacio anche a Te e buon fine settimana.
Roberto

Ps per la foto mi informerò e ti farò sapere

Gianluca ha detto...

Io non garantisco nemmeno che sia vero quello che vivo :-)

g

vjj ha detto...

...senza bugie la storia è una storia piatta! E senza amore la vita è una vita piatta...
(pillola di saggezza mattutina by Vjj)
buondì.

Anna ha detto...

Ma tu un amore normale di quelli alla Peynet mai? :-))

My funny Valentine ha detto...

Anna, in effetti non è uno di quei periodi lì... ;-)
V

silvio ha detto...

Mi piace molto il tuo stile di scrittura. Sei profonda, perspicace, ipnotica ed anche ironica (non in questo post, ma in quello precedente si). Complimenti, ti leggerò spesso e con piacere

My funny Valentine ha detto...

@ Roberto: un bacino anche a te!

@ Gianluca: direi che sì, anche per me vale lo stesso...

@ Vjj: mi piacciono le tue perle di saggezza mattutina! :-)

@ Silvio: grazie per le tue belle parole.

V

donnigio ha detto...

Tra non molto, sarò costretto (per lavoro) a fare un saltino di qualche giorno a Milano... chissà che non ti incontri per strada!!! ;-) Intanto, buon fine settimana My Funny...

My funny Valentine ha detto...

Don, sarebbe bello incrociarsi per strada... e ancor più bello riconoscersi! :-)
Buon weekend a te!
V

Roberto ha detto...

Rispondo alla tua domanda sulla foto.
E' la Tower of London costruita nel medioevo era adibita a carcere e i prigionieri venivano brutalmente torturati,ora in quel posto si possono ammirare i gioielli della Corona Inglese.
Ciao Val e buona domenica

marina ha detto...

Bellissima scrittura.Ma qualche cosa mi allarma. Sei giovane e bella, intelligente e creativa: perché hai la vecchiaia annidata nel tuo sguardo? perché è inverno?
troppo crepuscolo nelle tue parole
ti abbraccio marina

My funny Valentine ha detto...

@ Marina: è proprio così.
V

marina ha detto...

C'è un piccolo post sul mio blog che potrebbe interessarti
marina

wolfghost ha detto...

C'era un film che si intitolava "Viaggio in Inghilterra", l'hai visto? :) E' un film triste, dove i protagonisti si innamorano ma lui e' condannato da una male incurabile (spero di non ricordare male, comunque la sostanza non cambia). Alla ovvia tristezza di lei, lui risponde qualcosa di simile a "la tristezza del domani fa parte della felicita' di oggi".
Ora... credo che cio' non vada generalizzato e che aforismi come "l'uomo saggio riconosce la caducita' delle cose piu' salde", seppure tutti sappiamo siano veri, non vadano espressi. Non sempre almeno. Perche' se davvero vuoi credere "all'oggi di un rapporto", allora devi crederci fino in fondo: senza pensare che sia eterno, ma anche senza minartene la gioia di viverlo pensando gia' alla fine che potrebbe un giorno arrivare.

My funny Valentine ha detto...

@ Wolf: no, non ho mai visto quel film. Hai senz'altro ragione, ma quello che intendevo io è un po' diverso: io non mino il possibile futuro di un rapporto. Io vivo nel presente perché so che quel futuro non ci sarà. E' un bel presente, ma non è mio, non sono io. Come dire: tu sei nell'ottica etica, io ancora in quella estetica...
Bacio
V

wolfghost ha detto...

Pero' il risultato non cambia: viversela per quello che da sul momento.

caramella.smog ha detto...

Hai proprio ragione, tu. C'è una sintonia quasi imbarazzante tra i nostri due post... Ma tanto io non m'imbarazzo e, anzi, ti sorrido complice. Che quel sorriso, ne sono certa, tu lo coglierai!