venerdì 22 febbraio 2008

Pollon combinaguai (vampiressa di ventenni!)

Il ragazzo è del genere 'bello': non appena lui esce dal locale Francesca, da dietro il bancone, si protende verso di me e sussurra concitata: "Vale, dove l'hai pescato questo figo?". Vale fa spallucce con aria compiaciuta. Lui, il belloccio, sono sei mesi esatti che, tra sms e squilli sul cellulare, auguri inviti e sospiri e cazzeggi, prova ad incontrarmi - memore di una sera d'agosto quando ci conoscemmo e, allegramente embriaghi, ci scambiammo il numero. E un bacio. E scioccanti rivelazioni biografiche: il belloccio ha qualcosa come 22 anni. Uhm...
Preludio. [Dove al posto di dire 'ciao'...]
Arriva all'appuntamento con un quarto d'ora di ritardo. Lo guardo da sotto in su, e lui esclama: "Tra i tanti difetti che ho, sono bugiardo e ritardatario". Mi scappa da ridere, come se qualcuno mi solleticasse le ascelle con una piuma.
Atto primo. [Dove si comincia a capire cos'ha il belloccio nella zucca]
Ci sediamo in un angolo, sgabello di fronte a sgabello. Lui assume la classica posizione virile a gambe larghe, ma smorzata da una manina pudica che difende là davanti. Io incrocio le mie, e tengo in mano il bicchiere. Lo guardo (lo ammiro), e lui riesce ad inanellare la seguente raffica di affermazioni: "Sono una persona atipica: non mi piace corteggiare le ragazze, non voglio che mi facciano complimenti, non regalo fiori, non amo i cellulari e sono cattivo" (la lista della spesa, insomma), "Mi piace bere tanto", "Non mi era mai successo di uscire con una ragazza e parlare quasi solo io... sai, non voglio essere inquadrato", "Ho una mezza relazione con una tipa che è abbastanza innamorata di me, però dal mio punto di vista non stiamo insieme" (domanda mia: "E dal suo?", ride, abbassa gli occhi, beve un sorso di birra versandosela sui pantaloni, e, ormai tutto rosso in viso, risponde: "Non lo so. Non è che ci parlo tanto..."). E questo è solo il primo atto...
Intervallo. [Dove il belloccio si sblocca]
Lui: "Ah già, che a San Valentino ti ho anche fatto gli auguri di buon onomastico!", io: "Già. Che tenero..." Si spolvera un granello di Povere Invisibile dalla manica e aggiunge: "E' che io la penso diversa dagli altri. Per me l'amore non è importante, metto prima tantissime altre cose: bere [non avevamo dubbi], gli amici, il calcio..." Gli sfioro un braccio, e commento con forza: "Fai bene! Divertiti, che per l'amore c'è un sacco di tempo". Mi guarda, improvvisamente folgorato. "Sei la prima ragazza che me lo dice!", e sul serio ho temuto potesse all'improvviso innamorarsi di me.
Atto secondo. [Dove l'audacia...]
Scoperto che non gli chiederò di sposarlo entro la fine del nostro primo appuntamento, Belloccio si rilassa, mi guarda a lungo negli occhi e tenta pure la battuta erotica. Robertina chiede di spostarmi per prendere qualcosa nel cassetto davanti a cui sono seduta. Io scivolo giù dallo sgabello e mi ritrovo vicina a lui, in mezzo alle sue gambe. Mi sussurra, con voce maliziosa: "Dove vai?", e inizia a percorrere una china da me non prevista, e neppure minimamente voluta. Racconta della sua famiglia: "Ho due fratelli maggiori e, pensa, io sono considerato il più brutto!" Ribatto prontamente: "Non prenderla come un fatto d'età, ma potresti presentarmeli, questi fratelli..." Mentre io me la sorrido per il sottile doppio senso della battuta, Belloccio tutto serio risponde: "Io sono il fratello che ti sei beccata, e questo ti tieni..." Una condanna, insomma.
Conclusione, applausi, sipario. [Dove il belloccio mi porge l'altra guancia]
"Devo andare ad allenamento, bella donna". Mi sfiora le caviglie, saggia la consistenza dello stivale, approva, e finalmente paga gli aperitivi, congratulandosi con se stesso per la cavalleria del gesto. Lo accompagno alla porta, e mi ritrovo la sua guancia davanti alla bocca. Do un tenero bacino e lo ricevo a mia volta. Morale della favola: da ieri sera ad oggi, il 'cattivo ragazzo' che non ama i cellulari e non corteggia le donne (pardon: le ragazze), tanto meno con costanza semestrale, mi ha inviato sette (ripeto: 7) messaggi chiedendomi quando ci rivediamo.
Nonna papera non c'ha più l'età per queste cose, e al terzo sms avevo il fiato corto, la vista annebbiata e le palpitazioni accelerate per il nervoso. Mannaggia, che se ce l'avessi, l'età giusta!
V

29 commenti:

Marco ha detto...

non è questione di età ma di stupidaggine umana!ma con chi te la fai?scherzo....siamo in pochi....meno male...
p.s.cancella il suo numero...

My funny Valentine ha detto...

Siamo in pochi in che senso??
:-)
V

vjj ha detto...

Umm... bello, aitante, con capacità di arrossire e ventenne(=ormone giovane e pimpante) ma tremendamente fanciullo...umm...
brutta storia!
;-)

My funny Valentine ha detto...

VJJ, anche tu la vedi male, eh? Uhm... Già, un po' troppo fanciullo, temo.
Be', ce ne faremo una ragione, che ne dici? ;-)
V

Marco ha detto...

siamo in pochi a vedere oltre

Gianluca ha detto...

Sì proprio fanciullo...
ma almeno ha la scusa dell'età :-)
Buona notte v(ampira)

My funny Valentine ha detto...

Grazie Marco per la precisazione!
Un bacio

Gianluca, dici bene: e per chi non c'è nemmeno la scusante dell'età?! Brrrrr... non ci voglio pensare!
;-)

V

marcouk76 ha detto...

Io vado un po' controcorrente allora e invece ti consiglio di perseverare!
Tanto, nonostante questa immagine disinteressata che vuole dare di sè, mi sembra che sia già perso (7 sms?!?).
Ma lui lo leggerà questo post? Sa del tuo blog?
Sei un'osservatrice mica da poco! Io mi sentirei sotto scrutinio se uscissi con te sapendo come osservi tutto!!!
Scrivi benissimo, ma questo già lo sai.

silvio ha detto...

per cosa l'età è un problema??

BIKECITY ha detto...

"Ma poi ho pensato... le parole! Niente di più creativo, niente di più evocativo. Loro saranno per me la via, il ricordo, l'immagine e la direzione. Buon viaggio."

nel tuo caso hai fatto la scelta giusta....sai usare molto bene "le parole" ....sara' che io compio un sforzo notevole ber buttare giu' due righe nel mio blog....

ciao

Anna ha detto...

Ah mia cara, conosco il genere.
Capisco che in te sia scattato a questo punto una sorta di desiderio di, come dire? Punizione?
Mi fai il bello impossibile? L'uomo che non deve chiedere mai? Ok, mo ti sistemo io.
Sistemalo il fanciullo, ma poi mollalo, non lo vedo per te.
Ecco, ho risparato la mia sentenza mattutina :-))

My funny Valentine ha detto...

@ Marco UK: certo che non lo sa! (E anche lo sapesse, scriverei le stesse cose, altrimenti che libertà ci sarebbe, nel tenere un blog?)
No, non dovresti sentirti sotto 'scrutinio'... Sono osservatrice e attenta ai dettagli, ma non è che faccio 'la prof' quando esco con qualcuno! :-)

@ Silvio: l'età non è un problema. E' un pretesto per sorridere dei miei quasi-30 anni, del mio inatteso essere libera, del fatto di piacere ai ragazzini, ed è un modo per farmi solleticare da cose e situazioni che fino a ieri ritenevo non potessero succedere, non a me.

@ Bikecity: grazie! E benvenuto... :-)

@ Anna: e secondo te, come dovrei 'sistemarlo' Belloccio? Ho un paio di idee svogliate, niente che mi infiammi davvero. (Sbadiglio)
Buongiorno, cara, e grazie per essere passata per brioche e cappuccino...! ;-)

V

Franz ha detto...

Nonna Papera, secondo me il fiato corto ti viene per altre cose....o sbaglio...... :-)

My funny Valentine ha detto...

@ Franz: sciò, cattivo!
;-)
V

Gianluca ha detto...

Se non ti dispiace ti aggiungo ai miei link.
Buona giornata e tienici aggiornati :-)
g

My funny Valentine ha detto...

Gianluca, certo che non mi dispiace!
:-)
V

Bleek ha detto...

Se tu avessi l'età giusta, probabilmente cercheresti cose diverse e sempre probabilmente il belloccio non avrebbe futuro...

Ovviamente sbaglio...

My funny Valentine ha detto...

Bleek, se io avessi l'età giusta probabilmente sarei io a non aver futuro con lui...
Non credo che l'avrà un futuro, comunque.
V

Anonimo ha detto...

Interessante... non posso resistere dal fare qualche riflessione a voce alta.

Solito tipo: ha paura delle donne o meglio ancora ha paura di mostrare quello che è.
Insicuro.

E' inoltre vittima delle consuetudini e delle banali considerazioni popolari: le donne vogliono gli "stronzi" e i disinteressati.
Penoso.

Tenta di fare il brillante e fa battute dubbie e gaffe.
Imbranato.

Buono solo per il brodo...
OneEnergyDream

Mirtilla ha detto...

mi hai fatto sbellicare,davvero
sei simapticcima
mirtilla

Anonimo ha detto...

Dopo la segnalazione di un mio amico (OneEnergyDream) mi sono appassionato alla lettura di questo blog per tutti quei motivi che già altri prima di me hanno espresso..
Sono però rimasto un po’ deluso da quest’ultimo post che cade un po’ nel banale. Se vuol essere una narrazione degli eventi avvenuti in quella sera, lascia poco spazio ai commenti. Se vuol essere una lente d’ingrandimento sul modo di fare del ragazzo beh, si sta perdendo di vista un fatto importante: ha vent’anni… un’età in cui ci si può permettere di essere impulsivi, gradassi, di fare mere figure e di vantarsi con gli amici di aver fatto colpo su una “ragazza” con più “esperienza”… ad averceli ancora vent’anni. Io ne ho 32 e i 12 anni che mi separano da quei tempi mi sembrano un’abisso. Ciò nonostante non stento a riconoscere in lui ciò che ero allora.. con un po’ di malinconia. Ad everceli ancora vent'anni..
M

marina ha detto...

23 anni? e allora?
Il problema è un altro secondo me: è che si tiene pudicamente una mano a coprire la sua parte virile.
brutto segno!
ciao marina

My funny Valentine ha detto...

@ Marina: lo so che è un brutto segno... Anche il fatto che di anni ne ha 22, non 23 (che sarebbe un piccolo passo in avanti!)
Per ora messaggiamo come adolescenti, e la cosa non mi dispiace. Aiuta a togliermi quella 'vecchiaia dagli occhi' di cui parli nel mio successivo post.
Un abbraccio

@ Anonimo: io non lo definirei 'deludente', il post, ma non del tutto riuscito. L'ho scritto, riscritto e elaborato per una sera intera, ma davvero non riuscivo a trovare la chiave giusta per raccontare. Alla fine l'ho pubblicato per sfinimento...
Questo tu l'hai colto, e mi fa piacere. Benvenuto!
V

wolfghost ha detto...

Emile Cioran sosteneva che coloro che si credono intoccabili, saranno i primi a cadere sotto i colpi di complimenti e adulazioni. E per alcuni, gia' la disponibilita' altrui funziona da adulazione.

My funny Valentine ha detto...

Wolf, non mi è ben chiaro se a quegli 'alcuni' di cui tu parli, appartengo io o il bel ragazzino... :-)
V

wolfghost ha detto...

Lui, lui! Perbacco! Dalla descrizione che ne hai fatto, il "convinto" e' lui :)
O forse lo "era" :D

Nicola Peroni ha detto...

Altra giornata di pioggia. :-( E così questa mattina oltre che a fare i lavori di casa mi sono perso a leggere le tue storie. Davvero affascinanti e divertenti. Normalmente nei blog mi fermo a guardare solo le immagini come i bambini, ma questa volta valeva la pena spendere un po' di tempo nella lettura. Ovviamente senza nulla togliere alle immagini che sono all'altezza dei racconti (soprattutto l'unico doppione).

My funny Valentine ha detto...

Grazie, Nicola. Ma mi chiedo: qual è il doppione?? Forse la mia foto? Uhm...
Buon weekend!
V

Nicola Peroni ha detto...

Con skype userei "faccia gialla che annuisce".

Buon weekend anche a te. A presto.